SPERANZA (un elaborato del progetto Laboratorio Scrittura Creativa)

Speranza

 

L’ unico pensier ca te rest è a Speranza…

a speranza cà nun chiove e aspiett’ o ragge e sole…

Na mamma aspett’ o figlio fora a scola…

e vote pens e sper… sperann cà succer…

Ormai so rassignat/ a vita è cumplicata…

cà nisciun chiù te crer…/ peccato/pecchè stavota faccio o vero !

Quatt’mure e tutte e fierr circundat…

Forza / nun è chest ca te cagn’ sta jurnata…

nu passeggio / nu colloquio / na scrittura, e te sient chiù sicuro…

Comm è bella a fatica !... nun pierd a Libertà…

tuorn a casa a sera / t‘aspetta na mugliera…

nu figlio ca te stregne…chian chian…

e tu/ po’ fa cuntento/ ce puort nu regalo…

Si vire a vita comm’ è bella / forza! / spera! e nun t’ abbandunà…

ca tutt chest’ o può cagnà !

Ma mo ca esco  fora a cà… veche c’aggiafà…

sicuramene/ spero ca vac a faticà !

A famiglia/e figli…

che c’està chiù bello e sta realtà ?

 

                                                                                                    Nicola M.

I progetti dell'Associazione da realizzare nelle carceri e sul territorio per l'anno 2012/2013

  1. CATECHESI ED EVANGELIZZAZIONE - promossi dai Cappellani, vede la loro concretizzazione con la partecipazione e disponibilità delle Suore e dei Sacerdoti nonchè dei tanti Catechisti laici che svolgono l'attività di volontariato.
  2. LABORATORIO DI SCRITTURA CREATIVA - attraverso il coinvolgimento dei volontari, i detenuti potranno accostarsi alla poesia dei grandi poeti, percepire la forza della parola come via d'uscita ma anche come percorso in cui rientrare in sè. Al termine del percorso la PHOEBUS Edizioni intende pubblicare un volume che raccoglierà i componimenti elaborati dai detenuti coinvolti nei laboratori.
  3.  LABORATORIO ARTIGIANALE - progetto teso alla produzione di prodotti artigianali realizzati, dai detenuti della casa circondariale di Poggioreale e in affidamento all'Ufficio della Pastorale Carceraria della Curia di Napoli, sotto la direzione di Maestri Artigiani.Realizzazione di corone, collane,bracciali e bigiotteria.
  4. IL GIORNALE DEL CARCERE - progetto da realizzare con i detenuti. Un giornale all'interno di un carcere nasce con un preciso obiettivo : informare la comunità,interna ed esterna,di ciò che succede in questi luoghi e su quello che lo riguarda da vicino.
  5. PREVENZIONE MALATTIE INFETTIVE - progetto rivolto ai detenuti con la partecipazione di medici specialisti.
  6. UN LIBRO PER CRESCERE - progetto a cura dei Volontari presenti nelle carceri realizzato attraverso la costituzione di gruppi di lettura all'interno dei padiglioni.
  7. LABORATORIO DI GIARDINAGGIO - progetto da sviluppare, con specialisti del settore ed in collaborazione con le istituzioni cittadine,all'interno delle carceri per la produzione di piante ornamentali da destinare all'abbellimento delle strutture carcerarie stesse ed alla vendita esterna.
  8. LA FAMIGLIA AL SERVIZIO DELLE FAMIGLIE DEI RECLUSI - attuare percorsi di conoscenza con i reclusi e successivamente, nella sede dell'Ufficio della Pastorale Carceraria,con le rispettive famiglie. L'obiettivo è trasformare questo periodo di sofferenza in occasione di rinascita interiore.